Qualcosa su di noi

Siamo un Gruppo di comunicatori, a largo spettro ‒ giornalisti, vaticanisti, cardinali, vescovi,‎ docenti. E ricercatori universitari, teologi, biblisti, operatori Caritas, sacerdoti ‒ che nel maggio/giugno del 2013 ha cominciato‎ a riunirsi a due passi dal Vaticano (presso il Centro Russia Ecumenica, Borgo Pio 141), sospinti dal bisogno di comprendere in profondità la straordinaria novità di papa Francesco, di seguirne in un’ottica non apologetica i grandi processi che apre dentro e fuori la Chiesa, e di “metabolizzare” in qualche modo la scansione di gesti e di atti di un ministero sorprendente, e che continuamente sorprende, per adeguare  la nostra comunicazione ad un nuovo registro ermeneutico.  E alla luce di questa comprensione ‒ vero work in progress ‒ il nostro obiettivo è di farsi capaci di comunicare autenticamente la figura e il pontificato di Francesco, al di fuori di qualsiasi atteggiamento ideologico o di partito preso, ma intimamente fedeli al processo conciliare e sinodale. Della riforma della Chiesa e dei suoi rapporti con il mondo.

Questo sito, che ora inauguriamo, vuole essere la voce del Cenacolo degli Amici di papa Francesco ‒ voce plurale, che intende “custodire”‎ la freschezza e la ricchezza di questo pontificato ‒ in dialogo con tutte le voci, di credenti e “non credenti”, che si sentono interrogato dalla straordinaria vis comunicativa del papa latinoamericano.

 

Lo staff redazionale di “E anche il papa rema” è così composto:

Raffaele Luise (direttore responsabile)

Marco Vergottini (coordinatore)

Vania De Luca e Raniero La Valle (membri della redazione)