Italia

Discorso del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, durante la visita al Papa in Vaticano

Pubblichiamo il discorso pronunciato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella in Vaticano nell’incontro col Papa il 18 aprile 2015, non solo perché è raro sentir dire da un rappresentante politico che con la perdita delle vite umane di quanti tentano di raggiungere le nostre coste, nel Mediterraneo “si compromette la dignità della comunità internazionale” e “rischiamo di perdere la nostra umanità”, ma anche perché è il primo segnale che giunge da una grande Istituzione politico-rappresentativa che è stata recepita l’intenzione del Papa di fare del Giubileo non un evento celebrativo ma l’occasione di instaurare valori di giustizia, solidarietà e pace, e di sottoporre al vaglio della misericordia “le dinamiche economiche” che “perdono spesso di vista la condizione umana”.

Santità,

desidero in primo luogo esprimerLe la profonda gratitudine per avermi ricevuto in Visita di Stato, a poco più di due mesi dalla mia elezione e per le cortesi parole che, in quell’occasione, ha voluto rivolgermi. La ringrazio per le parole che ha appena pronunciato.