sviluppo

CHE COSA PUÒ VENIRE DI BUONO DA NAZARETH?

Che cosa può venire di buono da Nazareth?

Che cosa può venire di buono da Debrezeit, da Addis Abeba, dai villaggetti africani?

Noi siamo venuti a dare, a portare!

A noi c’è rimasta questa idea che i missionari,  le missionarie

sono quelli che vanno a portare aiuti.

Dovremmo dire ai missionari:

”Quando tornate qui in Europa,riempite gli aerei, riempite le navi,

 portateci vi preghiamo, dei pacchi dono perché stiamo morendo non di fame,

ma morendo di tutti questi grandi valori,

mandateci pacchi dono di speranza, di fiducia, di solidarietà che qui si muore”.

E’ una cosa grande lasciarsi evangelizzare dai poveri,

per portare il lieto annunzio ai poveri,

che non sono stati abbandonati dal Signore.

Il Signore un giorno ci rovisterà il guardaroba,

così come fanno all’aeroporto

per vedere non che cosa abbiamo esportato ma importato, 

che cosa abbiamo preso, ricevuto dagli altri,

quali cose ci portiamo a casa.

Don Tonino Bello

 PER UNO SVILUPPO INTEGRALE SOCIO-ECOLOGICO

DALL’AMERICA LATINA VIE D’USCITA DAL MODELLO DI SVILUPPO  NEOLIBERISTA

Ecco la geniale concomitanza dell’enciclica Laudato Si’, di papa Francesco, teoria per uno sviluppo integrale ecologico-sociale, e del viaggio nelle nazioni del Buen Vivir e del Desarrollo Verde, pratica di un nuovo sviluppo in cui, a partire dagli ultimi, gli Indios e una più umana ed ecologica visione dello sviluppo, si sta tentando di promuovere nuove vie politiche ed  economiche.

Una pratica che ha avuto anche dei momenti istituzionali come le Proposte di Bolivia Ecuador e Paraguay. Per l’incontro Mondiale di Rio+20 dove il Paraguay propone il concetto innovatore di Sviluppo Verde, Desarrollo Verde, in cui si interconnettono aspetti economici (economia verde) aspetti sociali e aspetti ecologico-territoriali e in cui la partecipazione sociale è essenziale.